Salta al contenuto principale

Saldatura di acciai basso legati

Soluzioni SAF-FRO per applicazioni di saldatura e taglio di acciai basso legati

Gli acciai basso legati sono acciai contenenti una bassa percentuale (generalmente non superiore all’8%) di leganti (cromo, nichel, molibdeno, manganese, vanadio...). L’aggiunta di questi leganti fornisce attributi specifici agli acciai basso legati, per esempio il Mo aumenta la durezza, il Ni aggiunge tenacità, il Cr migliora la resistenza al calore, durezza e resistenza alla corrosione. Gli acciai basso legati sono ampiamente utilizzati in numerose applicazioni industriali come per esempio: macchinari di movimento di terra e per l'edilizia (gru), navi, sottomarini, ponti, condotte, piattaforme di perforazione petrolifera, recipienti a pressione.

Il taglio termico degli acciai basso legati può essere eseguito con procedimenti di ossitaglio, ma il taglio al plasma sarà preferito per la riduzione della zona termicamente alterata.
L’assemblaggio tramite saldatura di acciai basso legati è possibile con quasi tutti i procedimenti di saldatura ad arco e l’attrezzatura necessaria è descritta nella sezione dell’acciaio non legato.
La giusta selezione del materiale di apporto è fondamentale per la qualità della saldatura.
Un gran numero di metalli di apporto sono disponibili nella gamma SAF-FRO di materiali di consumo per saldatura. Contattate il nostri tecnici dell'assistenza che vi aiuteranno a scegliere quello giusto.

Acciai patinabili

Sono definiti acciai patinabili un gruppo di acciai che sono stati sviluppati per consentire una maggiore resistenza agli agenti atmosferici. L'acciaio patinabile produce uno strato protettivo sulla sua superficie. Meglio conosciuti con il nome di “Corten” questi acciai sono usati in grandi costruzioni strutturali, ponti e nel trasporto marittimo per i container.

Acciai resistenti al calore

Gli acciai resistenti al calore sono usati in applicazioni in cui la resistenza a temperature elevate è fondamentale. L'acciaio è antiusura e offre resistenza a grandi variazioni di temperatura. Le applicazioni industriali includono forni, scambiatori di calore e inceneritori dove la temperatura può arrivare fino a 1100 °C. Questi acciai presentano resistenza alla corrosione, resistenza allo scorrimento, resistenza all’ossidazione e fragilità da idrogeno. La composizione di questi acciai comprende nichel, titanio, cromo (per la resistenza alla corrosione) e molibdeno (per la maggiore resistenza alla trazione e la resistenza al calore).