Salta al contenuto principale

Riporto duro

Soluzioni SAF-FRO per applicazioni di riporto duro

Il riporto duro (o ricarica dura) è un procedimento metallurgico in cui un metallo più duro o più resistente è applicato a un metallo di base. Lo scopo generale della procedura è aumentare la resistenza (all’usura, al calore, all’impatto, alla corrosione...) del metallo di base. È usato anche per ripristinare la superficie logorata di un pezzo. È ampiamente usato in vari campi industriali (settore minerario, siderurgico, raffineria di zucchero, petrolchimico, farmaceutico...) per ampliare la durata dei componenti danneggiati da abrasione, impatti, calore, corrosione o combinazione di queste condizioni.

Per effettuare le operazioni di riporto duro sono usati tutti i comuni procedimenti di saldatura: saldatura MMA, saldatura TIG, saldatura MIG/MAG con fili pieni o fili animati, saldatura ad arco sommerso ma anche procedimenti di ossitaglio, saldatura al plasma con trasferimento dell'arco (PTWA) e metallizzazione spray. La descrizione dell’attrezzatura necessaria per procedimenti di saldatura ad arco è presentata qui sopra nella sezione delle applicazioni per acciaio non legato.

Un’ampia gamma di materiali di consumo per il riporto duro

SAF-FRO offre un’ampia gamma di materiali di consumo (leghe martensitiche, leghe austenitiche e leghe di carburi metallici) da usare nelle operazioni di riporto duro:

  • elettrodi MMA (gamme SAFMANGA, SAFER R, SUPRASAFOR, SAFDUR e SUPRADUR)
  • fili animati per saldatura MIG/MAG, come il SAFDUAL 560

La scelta dei materiali di consumo giusti dipende dalla categoria del metallo di base, la modalità di usura, l’attrezzatura disponibile e la velocità di deposizione richiesta. 
Contattate i nostri tecnici di assistenza che vi aiuteranno nella scelta del migliore materiale di apporto.